Home / Fotografia / Fotografia di viaggio: quando è davvero buona?
fotografia di viaggio

Fotografia di viaggio: quando è davvero buona?

Fotografia di viaggio: quando è davvero buona?

Il viaggio e la fotografia vanno molto d’accordo.

Catturare immagini di luoghi, esotici e meno esotici, in un modo unico e interessante è una sfida sia per i professionisti che per gli amatori appassionati di fotografia.

Racchiudere la vista, i suoni e gli odori di un luogo in un’immagine digitale bidimensionale mette alla prova l’abilità di ogni fotografo. Raggiungere quel risultato è incredibilmente divertente e dà una soddisfazione immensa.

Vediamo in questo articolo, quali sono i punti più importanti per creare una buona fotografia di viaggio.

Il senso del luogo

Forse la pietra angolare della fotografia di viaggi è il trasmettere come appaia veramente un luogo all’osservatore.

Mentre chiunque può semplicemente arrivare in un posto e iniziare a fare fotografie, un buon fotografo si fermerà a guardare i vari elementi della scena di fronte a sè.

Se si trova in città, osserverà come le persone del luogo mandano avanti i loro mestieri, se sono esuberanti e gioiose o magari efficienti e in giacca e cravatta. Il modo in cui le persone che abitano in un certo luogo interagiscono con il loro ambiente molto spesso determina come appare alla vista quel luogo.

Dall’architettura moderna di una città d’affari alle stradine rustiche di una città latinoamericana post coloniale, è altamente probabile che il modo in cui le persone si comportano sia molto legato al “volto” di quel luogo.

Un approccio simile, l’attesa e il mettersi a osservare, vale anche per i paesaggi rurali e naturali, dove però andrai a cercare il modo in cui la luce interagisce con una scena, dove cadono le ombre, i piccoli dettagli di una vista maestosa che ti aiutano a definire quel luogo.

La fotografia di viaggio fatta bene non cercherà di racchiudere tutti gli elementi che il fotografo ha individuato, ma piuttosto si concentrerà su quegli uno o due che definiscono la scena nella sua essenza, quindi devi pensare a modi di catturare quella scena in una maniera unica, inusuale.

Il senso delle persone

Le immagini rurali e quelle cittadine non sono definite solamente dall’architettura, ma anche dalle persone.

Guardare le persone è una parte importante della fotografia di viaggio, perché ci permette di identificare i tratti unici della popolazione locale. Quando riprendi la gente, nelle tue immagini di viaggio, hai bisogno di andare oltre i limiti dei ritratti che fai generalmente.

Puoi avvicinarti e catturare la bellezza delle persone, ma dovresti anche allontanarti per mostrarle nel loro ambiente.

L’interazione diretta con la macchina fotografica a volte ci darà lo scatto che volevamo, ma in un altro scenario. È meglio mostrare la persona mentre lavora, mentre gioca o interagisce con amici o parenti.

Se la persona che stai riprendendo è felice, passate un po’ di tempo insieme. Impara a conoscerla un po’ e permettile di rilassarsi quando siete insieme.

Il senso dei dettagli

Mentre i grandi cambiamenti dei paesaggi cittadini o gli scatti architettonici perfetti possono creare fotografie già viste, abbastanza scontate, molto spesso le immagini di viaggio migliori sono quelle che catturano i piccoli dettagli unici di un luogo.

La maggior parte delle destinazioni turistiche hanno questi segni unici distintivi, il punto sta nell’essere in grado di riconoscerli, isolarli e racchiuderli in un’immagine che sia nello stesso momento interessante e ci riveli dove ci troviamo.

A volte gli scatti migliori sono quelli che isolano un piccolo dettaglio che, per quanto possa essere sullo sfondo, ci suggerisce dove ci troviamo.

Il senso della luce

Tutte le belle fotografie di viaggio hanno una cosa in comune: una buona luce.

La luce è un altro aspetto importante nel definire un luogo. Dalla luce calda, quasi sfocata, delle città tropicali a quella blu, fredda e tagliente, di una città artica nel pieno dell’inverno, dobbiamo capire come la luce renda unica una fotografia e le conferisca un senso del luogo.

Ovviamente la luce non è sempre stabile in uno stesso posto, perciò è importante analizzare il clima non solo poco prima di recarsi in quel luogo, ma con un certo anticipo.

In quella latitudine di solito c’è una stagione delle piogge? L’inverno sarà così cupo e scuro da rendere quasi impossibile la fotografia?

Sono tutte domande importanti da porsi prima ancora di arrivare alla fase della fotografia vera e propria.

Una buona fotografia di viaggio ha bisogno di almeno alcuni degli elementi che ti ho elencato per descrivere bene il luogo in cui è stata scattata, ma oltre a questi punti devi esercitarti a rendere le tue angolazioni e le tue composizioni uniche.

Cerca di evitare i cliché, ma anche una fotografia già vista cento volte può diventare bella e interessante se approcciata in un modo leggermente diverso dal solito.

Guarda Anche

REGALA UN QUADRO FATTO DA TE PER SAN VALENTINO

REGALA UN QUADRO FATTO DA TE PER SAN VALENTINO

REGALA UN QUADRO FATTO DA TE PER SAN VALENTINO Manca poco a San Valentino, perchè …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *