Home / Glyphs - Quadri personalizzati / Come scegliere e posizionare i quadri nella tua casa
quadri per arredare casa glyphs

Come scegliere e posizionare i quadri nella tua casa

Come scegliere e posizionare i quadri nella tua casa con Glyphs!

Quando si vuole arredare una stanza, il problema principale è l’organizzazione degli spazi, la scelta e la disposizione dei complementi d’arredo, il posizionamento delle luci e infine la scelta dei tendaggi.
Quando pavimenti e rivestimenti assolvono già pienamente alla loro funzione e l’insieme è di per sé gradevole, possiamo dedicarci a coordinare l’arredamento con gli elementi che andranno a integrare e abbellire le pareti, come i quadri, che possano conferire quel giusto tocco di stile alla nostra abitazione, stupendo e ammaliando chi li guarda.

Per scegliere il quadro giusto bisogna avere idee chiare sul risultato da perseguire, gli effetti di pieno e vuoto, gli accostamenti di colore, i contrasti freddo-caldo, lo stile generale della casa o della singola stanza.

Per ravvivare pareti spoglie, la scelta più efficace in termini di estetica, qualità e durata nel tempo, di certo è la collocazione di quadri di tipo astratto che assecondino i gusti personali e lo stile generale dell’arredamento della nostra casa.

A ogni parete il suo quadro personalizzato

Esistono delle regole da rispettare per evitare errori clamorosi nella scelta dei quadri. Un trucco per non sbagliare è posizionare i quadri da appendere per terra, possibilmente di fronte alla parete su cui volete appenderli.

In questo modo, prima di procedere con svariati tentativi con conseguenti danneggiamenti del muro bisogna analizzare quegli elementi come colori, cornici, rapporti di forme e tematiche che più interessano e valorizzano l’ambiente da arredare.

Normalmente i quadri hanno forme e dimensioni diverse; in questo caso conviene impiegare quello più grande come punto di riferimento per gli altri, per consentire sia nelle composizioni verticali come in quelle orizzontali, un posizionamento armonioso e strategico.

Ogni elemento di arredo, che sia mobile, divano , camino, servante o altro ancora, rappresenta un punto focale di riferimento per l’ambiente interno; su tali elementi normalmente vanno disposti dei quadri che preferibilmente da soli o eventualmente in gruppo, completano la composizione.

La scelta della cornice è fondamentale, sia per la valorizzazione del singolo quadro, sia perchè crea un’osmosi tra la raffigurazione pittorica e lo spazio circostante.

Se su una stessa parete si dispongono dei quadri in successione è bene che questi abbiamo la stessa cornice, soprattutto se l’ambiente ospitante ha uno stile minimal, mentre se lo stile di arredo è shabby chic, la disposizione apparentemente casuale delle cose rientra in uno schema di stile.

Come posizionare i quadri

Nel posizionare un quadro singolo, vanno rispettati i toni, i colori di mobili e pareti e le proporzioni. Un quadro su un camino o su un mobile non deve uscire dalla larghezza di questi e anche gli angoli o le strisce di parete fra due porte sono settori della stanza da non tralasciare, ottimi per appendere serie di piccoli quadri, stampe o foto.

Si può abbinare il quadro a degli oggetti o elementi dell’arredo, questo avviene soprattutto quando il dipinto non è a parete ma inserito in una cortice che sarà poi adagiata su un mobile basso, uno scrittoio oppure sugli scaffali di una libreria, oppure per non sbagliare crea il tuo quadro con il configuratore online di Glyphs!

Successo assicurato!

Inizia ora a creare il tuo quadro personalizzato con Glyphs!

creare quadri online

 

 

 

Guarda Anche

REGALA UN QUADRO FATTO DA TE PER SAN VALENTINO

REGALA UN QUADRO FATTO DA TE PER SAN VALENTINO

REGALA UN QUADRO FATTO DA TE PER SAN VALENTINO Manca poco a San Valentino, perchè …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *